MENU
Altre informazioni sui dintorni

La val Venosta

La val Venosta, la cui unica città è Glorenza, è una vallata che si caratterizza principalmente per la varietà degli ambienti: si estende dai 400 m.s.l.m. fino ai 4000 m di altitudine, permettendo al visitatore di passare in poco tempo da un fondovalle con frutteti alle vette dei ghiacciai.

Glorenza in Val Venosta

Questa vallata è la porzione di territorio più occidentale della regione e si dirama dal passo Resia, dove nasce l’Adige, fino a Merano. Confina a nord con l’Austria, a sud con la Lombardia e il Trentino, a est con il Burgraviato e a ovest con la Svizzera.
Fino al XVIII e al XIX secolo, quando vennero fatte le bonifiche dall’impero asburgico, il fondovalle era paludoso. Successivamente, grazie alla fertilità del suo terreno, la val Venosta diventò nota come “il granaio del Tirolo”. Ancora oggi l’attività economica  principale rimane l’agricoltura, seguita dal turismo.
Le mele della val Venosta sono un prodotto di alta qualità, ricco di zuccheri naturali e con una polpa soda e succosa. Una combinazione di fattori  le rende così pregiate:  la scarsa piovosità, la presenza del sole per oltre 300 giorni all’anno e le forti escursioni termiche dal giorno alla notte, che fanno morire insetti e parassiti.
In questa vallata, oltre a poter praticare ogni tipo di sport sia durante l’inverno che in estate, vi aspettano numerose località ricche di attrazioni artistiche, come il castel Coira a Sluderno o l’abbazia benedettina di Monte Maria a Malles.